Finalisti Edizione 2015


Siamo lieti di comunicarvi il termine della selezione; “The Maestro” Salvatore Calabrese ha decretato il nome dei partecipanti della prima edizione

“The Maestro Challenge “

la prima Cocktails’ Competition in Costiera Amalfitana.

E dato che “Solo Dio può scegliere a caso” (Arthur Bloch-La legge di Murphy-1977); è stato difficile arrivare alla scelta dei nove bartenders, al fine di garantire equità e completezza alla gara. In via del tutto eccezionale, alla gara del 23 Luglio, si sfideranno nove concorrenti, e non sei, come precedentemente sancito dal regolamento; considerato l’ingente numero di iscrizioni pervenute.

Ecco a voi i 9 finalisti

Andrea Dipino ☆ Hotel Excelsior Amalfi
Orlando Raffaele ☆GardenBar Ravello
Davide Grisi ☆La Pecora Nera Verona
Alfonso Ferrara ☆Hotel Le Fioriere Praiano
Michele Zilio ☆Rita Cocktail Bar Milano
Giosuè Pastore ☆Matine’e Lounge Maiori
Antonio Esposito ☆Azoth Cocktail Bar Napoli
Fernando Schiavo☆Santo Domingo Ravello
Luca Casale☆Fair Studio Salerno

Svolgimento della serata finale

23 Luglio 2015 – Porto Turistico di Maiori

SCHEDA TECNICA

        Ogni bartender dovra preparare individualmente 3 cocktail in un tempo massimo di 7 minuti , in più avranno a disposizione 10 minuti per la preparazione

 

    • Si sfideranno n. 2 barman per ciascuna sfida (knock out stage) che, contestualmente prepareranno live i cocktails
    • La giuria deciderà, ad ogni sessione, il vincitore finalista
    • La finale sarà espletata tra i tre barman vincitori delle sfide precedenti: in tale occasione verranno forniti a ciascun barman gli ingredienti da utilizzare per la preparazione del cocktail in una Mistery Box. Vi saranno dunque 10 minuti per la preparazione del cocktail
    • Al termine del giudizio delle tre creazioni verrà dichiarato vincitore il miglio cocktail della serata
    • I concorrenti devono essere in grado di preparare i cocktails entro il tempo indicato nel regolamento
    • La creazioni dei cocktails possono essere presentate in qualsiasi forma “es. vetro, tazza, recipienti”.

DECORAZIONI

    • Le decorazioni devono essere commestibili, possono essere montate su spiedini, cannucce, forchette o altro genere “side”

PREPARATI HOME MADE

    • Preparati home made di qualsiasi tipo “sciroppi, infusioni etc” sono accettabili, ma solo se descritti in maniera chiara.

 

CONDOTTA

    • I concorrenti sono invitati a descrivere i loro cocktails ai giudici ed i punti saranno assegnati per la presentazione generale e dei metodi di lavoro.

 

RICETTE

    • Le ricette inserite devono essere espresse in centilitri (cl)

GIUDIZIO CATEGORIE

  • Gusto e Balance = L’aspetto più importante di un cocktail è avere un buon gusto ed un perfetto equilibrio.
  • Creatività = Durante la gara i concorrenti dovranno presentare i cocktails in modo originale.
  • Presentazione (ai giudici) = L’ interazione tra bartender e cliente è fondamentale , i giudici assegneranno il punteggio anche in base alla personalità e all’eleganza dei concorrenti.
  • Nome = Il nome di un cocktail può essere importante per la sua vendibilità ed alcuni punti saranno assegnati anche per questo.